Thursday 20th June 2024,
Pinguinoeconomico

LA CRISI DEL CONSUMATORE AMERICANO

Il consumatore americano è sempre più indebitato. Nello specifico le famiglie a stelle e strisce hanno ora un debito record di 16.700 miliardi di dollari, così ripartito:

1 – Un record di 12.400 miliardi di dollari di mutui ipotecari

2 – Un Record di 1.600 miliardi di dollari di prestiti auto

3 – Un quasi un record di 1.600 miliardi di dollari di prestiti agli studenti

4 – Un quasi record di 1.100 miliardi di dollari per il debito delle carte di credito.

Il debito totale dei mutui è più che raddoppiato rispetto al picco del 2006 e il debito totale delle carte di credito è aumentato di circa il 50% dal 2020.

Solo nel primo trimestre del 2024, circa il 9% dei saldi delle carte di credito e l’8% dei prestiti auto (su base annua) sono andati in sofferenza.

L’aumento dei tassi di interesse si sta ripercuotendo sui consumatori con saldi di debito record.

 

PER QUANTO TEMPO ANCORA I CONSUMATORI POTRANNO RESISTERE?

Sicuramente fino a quando avranno un lavoro. Da auto punto di vista, il mercato sembra ancora molto forte ma nel terzo trimestre 2023 l’economia ha perso 193.000 posti. Negli ultimi 30 anni un simile calo è avvenuto sono in cicli recessivi

Il 51% degli americani afferma che non è un buon momento per trovare un lavoro di qualità, la percentuale più alta dall’aprile 2021. Si tratta di un aumento del 6% rispetto a gennaio, quando si è svolto il sondaggio precedente. Dal 2022, la percentuale di intervistati che afferma che la propria situazione lavorativa sta peggiorando è aumentata del 25%. La maggior parte dei posti di lavoro creati, tuttavia, sono stati part-time. Il mercato del lavoro potrebbe di conseguenza essere più debole di quanto sembri.

 

L’IMPATTO DEGLI ELEVATI TASSI DI INTERESSE

  1. PRESTITI ALLO STUDIO

I tassi di interesse dei prestiti federali agli studenti per l’anno accademico 2024-25 saliranno ai livelli più alti da almeno 12 anni.

I tassi di prestito per studenti universitari e laureati saranno rispettivamente del 6,5% e dell’8,1%, rispetto al 5,5% e al 7,1% del 2023.

I tassi dei prestiti diretti più quelli per i laureati saliranno al 9,1% dall’attuale 8,1%.

Dal 2020, i tassi dei prestiti sono saliti alle stelle e i tassi dei laureati sono più che raddoppiati in 4 anni.

Nel frattempo, i prestiti agli studenti di proprietà delle famiglie statunitensi sono vicini al massimo storico di 1,60 trilioni di dollari.

 

2)  CARTE DI CREDITO E PRESTITI AUTO

La famiglia media statunitense ha ora un debito record di 8.000 dollari con la carta di credito.

Quasi il 50% degli americani ha un saldo della carta di credito di mese in mese.

Questo debito ha tassi superiori al 25% e spesso richiede anni per essere ripagato.

Quasi il 9% degli 1,12 trilioni di dollari di debito con carta di credito passerà allo stato di ” insolvenza” nel primo trimestre del 2024.

Si tratta di 100 MILIARDI di dollari di debiti da carte di credito che ora sono considerati morosi.

Inoltre, l’8% dei 1,62 trilioni di dollari di prestiti auto è passato allo stato di ” insolvenza” nel primo trimestre del 2024.

Si tratta di 130 miliardi di dollari di prestiti auto che ora sono considerati morosi, l’aumento più consistente registrato nei tassi di morosità dalla crisi finanziaria del 2008. La maggior parte di questo debito creditizio ha tassi record del 25%.

Il tutto mentre si prevede che la spesa per il “Compralo subito e pagalo dopo” raggiungerà la cifra record di 80 miliardi di dollari nel 2024.

 

COME PUO’ TUTTO CIO’ FINIRE BENE?

Sicuramente la situazione finanziaria delle famiglie statunitensi si è molto deteriorata a seguito della crisi pandemica favorendo l’aumento esplosivo dell’indebitamento.

Tale situazione dovrà per forza ridimensionarsi con un impatto negativo sui consumi e di conseguenza anche della crescita economica, già dai prossimi mesi.

 

Like this Article? Share it!

About The Author

Leave A Response